Apertura a Finale di Partita

Cesare Inzerillo / Scenica Frammenti

(durata 7 minuti, ripetuto 3 volte)
martedì 11 luglio ore 19.00
LARI – Teatro

L’opera di Cesare Inzerillo rappresenta la declinazione di Collinarea al tema dell’integrazione. Possiamo definirla simbolo di questa diciannovesima edizione.  Rimarrà esposta in teatro per l’intera durata del Festival e sarà visitabile a qualsiasi ora.

Finale di Partita
opera di Cesare Inzerillo, azione teatrale di Scenica Frammenti

da un’idea di Cesare Inzerillo e Loris Seghizzi
con Eros Carpita
regia di Loris Seghizzi

Quadro di 7 minuti ripetuto 3 volte (19.00 – 19.20 – 19.40)

Cosa attendono, loro? Forse niente.

Forse le parole che lasciarono sono state interpretate e fraintese da questa umanità.

Come li vogliamo chiamare? Capitani? Comandanti? Capocomici?

Loro, immobili ad un tavolo, sembra che studino una mossa, quella giusta, quella definitiva. Da quanto tempo sono lì?

E intanto i soldati, gli attori, già sono in scena, nello strano e incomprensibile spettacolo della vita, dove tutti si dannano e fanno danno; studiano strategie, danno numeri, inventano codici segreti, si appellano alla fede, alla cabala, alla scaramanzia.

Eppure, nessun comando, nessuna direzione, nessun ordine loro hanno dato

Si tratta del primo esperimento teatrale di Scenica Frammenti applicato all’arte contemporanea, in questo caso alla scultura di Cesare Inzerillo. L’artista siciliano e Loris Seghizzi lavorano da tempo in stretta collaborazione ad una visione comune sull’arte e su come questa si debba muovere. E’ proprio da questa visione e su questo movimento che è nata l’idea di questo Finale di Partita

Share This