Luogo

Giardino del Comune

Maggiori informazioni

Sito della casa

Data

Ago 01 2019

Ora

9:30 pm

Costo

Ingresso libero e uscita responsabile

Evento

Proiezioni

Zenit Arti Audiovisive / Fabrizio Galatea. Proiezione “Sa femina accabadora”

Zenit Arti Audiovisive / Fabrizio Galatea. Proiezione “Sa femina accabadora”

Sa Femina Accabadora – La dama della buona morte

un film di Fabrizio Galatea prodotto da ZENIT ARTI AUDIOVISIVE

Anno di produzione: 2018

Con: Piero Bardanzellu, Anna Carta, Don Francesco Mariani, Gian Paolo Mele, Giuseppe Maria Saba, Dolores Turchi, Donatella Turri

Regia: Fabrizio Galatea
Direttore della fotografia: Claudio Marceddu
Direttore della fotografia seconda unità: Corrado Serri, Lucio Viglierchio Suono in presa diretta: Biagio Gurrieri, Federico Sirocchi, Mirco Fincato Montaggio: Andrea Lotta
Direttore di produzione: Marco Cabitza
Line Producer: Francesca Portalupi
Musiche : Fabio Viana, Gian Paolo Mele , Coro di Nuoro
Post Produzione audio: Stefano Guzzetti

Prodotto da Massimo Arvat per ZENIT ARTI AUDIOVISIVE, con il sostegno di Regione Autonoma della Sardegna, Fondazione Sardegna Film Commission, Piemonte Doc Film Fund – Fondo Regionale per il documentario, ISRE. Film riconosciuto di interesse culturale con il contributo del MIBACT

SINOSSI
La femina accabadora è una donna che praticava un’antica forma di eutanasia, un atto pietoso nei confronti del moribondo, con un secco colpo di martello. Da molti considerata una figura leggendaria della tradizione sarda, in realtà ha agito fino agli anni 60′, come raccontano i nostri protagonisti, testimoni oculari delle gesta delle dame della buona morte. Insieme a loro attraversiamo i paesaggi solari della Sardegna e ci immergiamo nelle zone d’ombra di una cultura millenaria ancora viva nel presente, che ci riporta agli eterni e attuali interrogativi sulla morte.

Fabrizio Galatea è nato a Torino nel 1968. Socio fondatore di Zenit Arti Audiovisive. Nel 1992 si diploma come Regista Programmista all’Università di Torino e nella stessa università laurea in Storia del Teatro, con una tesi sul campo a fianco di Luca Ronconi. Nel 2002 frequenta lo stage professionale Réaliser un documentaire all’INA di Parigi dove realizza il documentario “Partition de voyage”. Nel 2012 realizza il suo primo documentario per la televisione: “Murge, il fronte della Guerra Fredda”. Ha realizzato prodotti multimediali, documentari e installazioni per mostre d’arte (Peggy Guggenheim Collection, MACRO, Museo Correr, Fondazione Roma, Palazzo Fortuny, Sala Bolaffi, Louvre, Gallerie d’Italia/Intesa Sanpaolo, Fondazione Ferrero). Ha realizzato nel 2018 il documentario “Agostino Bonalumi – l’intelligenza dei materiali” e “Sa Femina Accabadora – La dama della buona morte”.

Durata 52 min